MUSEO CIVICO

palazzo malatesta - Fano

La sezione archeologica è custodita nel sottoportico e in alcuni ambienti del palazzo Malatestiano, al piano terra. Risalendo poi la rampa che conduce allo scalone, si giunge agli ambienti del mezzanino, sulle cui pareti ci sono importanti dipinti moderni (secoli XIX e XX). Nel punto centrale della scala domina il bel portale a paraste scanalate che fu della chiesetta di S. Maria dei Piattelletti, demolita nel 1480. Sulla destra c’è l’acceso ad un locale al cui centro ha un originale bronzeo della statua della Fortuna prodotta dall’urbinate Donnini Amrbrosi nel 1593 per la fontana della piazza.

Dodici interessanti quadretti ad olio sono appesi alle pareti assieme ad una armoniosa serie di incisioni che documentano l’attività del grande scenografo e scenotecnico fanese Giacomo Torelli (1604 – 1678).

Alle pareti sono anche molteplici monetieri in cui figura esposta la parte più significativa della collezione numismatica di monete romane, medioevali e moderne, comprese quelle della zecca fanese ( secoli XV – XVIII), la raccolta delle meravigliose medaglie malatestiane realizzate da Matteo de Pasti (1446) e quelle di Paolo Sanquirico a ricordo della escavazione del porto Borghese (1613).

museo civico - Fano


Visualizzazione ingrandita della mappa